Blog: http://contracorriente.ilcannocchiale.it

Hanno fatto un nero presidente, io vorrei fare nero il mio


Non bastava l'infelice battuta sul Kapo al parlamento europeo, non bastava fare corna, insultare la presidente finlandese, mettere in imbarazzo quello danese, o mandare su tutte le furie le ministre spagnole. Neanche il tempo che si possa insediare e già il nuovo presidente Obama è bersaglio delle sue STUPIDE battute.
OBAMA ABBRONZATO (battuta rubata al suo amico Calderoli) è una notizia sollevata non solo da giornali faziosi di sinistra ma da tutta la stampa mondiale ( http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/gaffe-berlusconi/1.html ).

Io sono convinto che le sue intenzioni non fossero cattive, ma questa frase cela un razzismo strisciante, subdolo, insinuato, lo stesso che si sta impadronendo di tutti noi in italia e perciò anche più pericoloso.
Inoltre è troppo pretendere dal nostro primo ministro un po' di diplomazia, lo vuole capire che le conferenze stampa e le discussioni parlamentari non sono equivalenti dei suoi banchetti privati?
Va bene è un imprenditore prestato (autoprestatosi) alla politica, ma dopo 15 anni di esperienza qualcosa l'avrà purimparata!!! Un politico dovrebbe saper parlare, non sta scritto da nessuna parte che bisogna sempre dare fiato alla bocca!!!

E basta anche giustificarlo con la storia dello scherzo, è adulto (anzi il mezzo del camin di nostra vita l'ha abbondantemente superato) e ancora non si sa mettere un calzino in gola? Ci sono posti dove si può scherzare e altri in cui no, una conferenza internazionale è un posto dove non si dovrebbe scherzare, specie sul colore della pelle.
Dopo le battute sessiste alla finlandese Halonen, quelle razziste cosa ci aspetta? Prendere per il culo gay ed handicappati? Così il cerchio è chiuso!!!

Qualcuno gli insegni a non metterci in imbarazzo davanti al mondo, mi consenta.

MelGigi
OGGI CONSIGLIAMO: Beppe Severgnini

Pubblicato il 6/11/2008 alle 22.36 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web