.
Annunci online

contracorriente
diciamo ciò che pensiamo, liberamente
26 giugno 2008
Perché ContraCorriente

Vi chiederete come mai solo ora pubblichiamo un post che, a rigor di logica, sarebbe dovuto essere scritto all’apertura del blog e forse la risposta va ricercata nel fatto che noi autori avevamo dato per scontato il significato del nome ContraCorriente. Per fortuna il commento di uno degli amici che ci sostengono ci ha fatto riflettere circa l’opportunità di chiarirlo e quindi, scusandoci per il ritardo, lo abbiamo fatto.

Innanzitutto il nome fa riferimento ad un motto spagnolo che recita “oposición tambien es ir contracorriente” (opposizione è anche andare controcorrente) e, essendo noi due ragazzi di sinistra e considerando la svolta a destra che ha avuto l’Italia nelle ultime elezioni, abbiamo pensato di fare un’opposizione al governo (ma non solo) sulla rete, in uno spazio accessibile a tutti e democratico. Non si pensi, però, che questo blog sia politicizzato; non spalleggiamo alcun partito politico, ci limitiamo ad esprimere le nostre idee e riflessioni riguardo ciò che ci succede attorno, anche se è inevitabile che emergano le nostre idee politiche riguardo i vari temi. E allo stesso modo non si pensi che il blog sia aprioristicamente antiberlusconiano perché se anche sia nato con lo scopo di criticare, qualora fosse necessario, le scelte di questo governo non dubito che sarebbe altrettanto critico con qualcun altro al potere.
E’ questo, quindi, per noi, il significato di essere ContraCorriente: poter dire ciò che pensiamo, liberamente (cosa assai rara in questo periodo storico), senza influenze ideologiche.

Il logo del nostro blog, come vedete, è la C (di contracorriente) con un salmone che la attraversa. E’ facile arrivare a capire il legame col pesce nordico, capace di risalire la corrente dei fiumi pur di dare alla propria prole un ambiente adatto allo sviluppo. Analogamente noi andiamo ContraCorriente rispetto alla stampa, alle televisioni e alla massa che segue le demagogie dei politici di oggi per cercare di lasciare ai nostri successori un mondo migliore in cui crescere.

OGGI CONSIGLIAMO: Chiara Valentini

POLITICA
18 giugno 2008
Finalmente opposizione!

Bisogna dirlo, a qualcosa è servito lo scandaloso emendamento blocca-processi appena approvato dal Senato con il quale il governo sospende tutti i processi per reati “non gravi” (vai a capire poi chi giudica la gravità di un reato) commessi fino al giugno 2002. Finalmente è stata squarciata quella tela che Veltroni cercava di tessere a quattro mani insieme a Berlusconi. Dico “finalmente” perché a quel lavoro di taglio e cucito era solo Walter ad applicarsi mentre il Presidente del Consiglio si limitava a prendere le misure dell’abito da sera personale che da quella tela sarebbe uscito e nel frattempo, astutamente, a incoraggiare pubblicamente l’entusiasmo del suo antagonista.
Sicuramente non è per questo singolo fatto che è avvenuta la rottura del dialogo tra i due ma esso rappresenta piuttosto la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Negli ultimi tempi infatti erano state tante le occasioni per alzarsi dal tavolo delle trattative ma l’opposizione aveva sempre preferito ingoiare il boccone amaro pur di non mostrarsi, agli occhi della gente, come “i soliti comunisti guastafeste”. Gli unici che avevano manifestato una chiara contrarietà all’operato del governo erano stati i dipietristi, che col comunismo c’entrano ben poco.
Ma come si dice, meglio tardi che mai, così alla fine è successo che mentre a Palazzo Madama ci si apprestava a votare la “salva-premier” i senatori del Partito Democratico e dell’Italia dei Valori hanno lasciato l’aula come forma di protesta. E mentre negli ultimi mesi Veltroni esultava per la cacciata dal Parlamento dei partiti di sinistra e gongolava in attesa di bandirli anche dal Parlamento Europeo ora si ritrova a riaprire a Rifondazione, tant’è vero che proprio ieri ha incontrato l’ex segretario Franco Giordano.

Personalmente ho dei dubbi sull’opportunità di un’alleanza ancora una volta fondata sull’antiberlusconismo e che racchiuda in se partiti agli antipodi (sarei molto più felice se si lasciassero fuori i catto-centristi) ma in tutta questa situazione c’è una cosa che mi rende più speranzoso per il futuro e cioè il fatto che da adesso si smetterà di giocare alle ombre cinesi e si farà un’opposizione degna di questo nome…almeno lo spero!

Manthix

OGGI CONSIGLIAMO: Andrea Bonanni

sfoglia
maggio        luglio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Autori

Manthix
Melgigi


Link consigliati

 




Iniziative

ombre extra parlamentari

Diffondi il progetto Ombre Extraparlamentari, copia il codice:

 







Basta!



passaparola

STOP ALL'USO DEI BAMBINI SOLDATO!





Supporta Ecoogler.com, Il motore di ricerca ecologico



Sostieni Contracorriente

contracorriente


 

 

contracorriente

 

contracorriente

 


directory blog Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog