.
Annunci online

contracorriente
diciamo ciò che pensiamo, liberamente
SOCIETA'
18 ottobre 2008
Lettera a Roberto Saviano

Roberto, hai dichiarato di voler lasciare l'Italia: fai bene, vattene. Non ti meritiamo. Non si può vivere in un paese che ti isola, dove la cosa più banale, il senso di giustizia, ha così tante sfaccettature da impedirne una definizione compiuta.

Non si può vivere in un paese dove la libertà di espressione è bloccata o dalla mala vita o dal governo.

Non si può vivere in un paese, magari il proprio paesello, dove ti dicono che potevi farti i cazzi tuoi, che la camorra non fa niente di male, che sei solo un romanziere. LINK

Non si può vivere in un paese dove ti arriva solidarietà da un presidente del consiglio che ha però tra le sue amicizie più forti Marcello Dell'Utri.

Non si può vivere in un paese dove anche la stampa cerca di infangare il tuo nome (sebbene il soggetto non sia a mio giudizio un giornalista). LINK

Non si può vivere in un paese dove nemmeno il ministro degli interni riesce ad esprimere piena solidarietà.

Non si può vivere in un paese incapace di lottare insieme per quello che dovrebbe essere il primo punto nell'agenda di un governo italiano: la lotta alla criminalità organizzata.

Non si può vivere in un paese dove gli accusati diventano accusatori.

Non si può vivere in un paese dove se scrivi un libro di denuncia nessuno ti affitta più una casa, ma se sei moglie di un boss puoi continuare a vivere nella tua casa, anche se sequestrata.

Sacrificare la propria vita per chi? Per cosa? Qualunque battaglia, anche le più nobile (e la tua è tra più nobili) per essere vinta ha bisogno di un esercito, un lottatore isolato non ce la può fare!

Ecco perchè ti direi VATTENE, riprenditi ma tua vita, ma dalle pagine del tuo libro si capisce come questo sia purtroppo ormai impossibile, i tuoi nemici sono dappertutto, rifugiarti all'estero non può garantirti. Purtroppo sei in un cammino senza ritorno, non puoi fare altro che andare avanti, continua, se ti può essere utile ti seguiremo, non sarai solo.

MelGigi

OGGI CONSIGLIAMO: Richard Evans



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roberto saviano gomorra berlusconi camorra

permalink | inviato da melgigi il 18/10/2008 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
POLITICA
6 giugno 2008
Si è svegliato Morfeo (senza offesa)

Finalmente ha ripreso ad esprimersi il nostro Presidente della Repubblica, forse mosso dalle accuse che gli sono state rivolte lunedì scorso da Travaglio, su Passaparola, in quanto “complice” della mal gestione politica del problema rifiuti in Campania (visto che è lì che prima di entrare al Quirinale aveva il suo collegio elettorale) o forse per pura difesa dei suoi conterranei napoletani, fatto sta che ha trovato il coraggio di controbattere alle ormai consuete illazioni della Lega Nord.

In questi ultimi tempi si è assistito ad un attacco mediatico, su cui il Carroccio ha marciato, nei confronti dei campani, disegnati come criminali votati alla sporcizia e al disordine pubblico. Per fortuna Napolitano ha ricordato che, sulla base di fatti che anche inchieste parlamentari hanno confermato, quello dei rifiuti non è un problema imputabile SOLTANTO alla camorra e alle cattive abitudini dei napoletani, ma che esistono traffici volti a trasferire rifiuti altamente tossici dalle industrie del nord, dove la legislazione è più severa (e qui emergono le responsabilità della politica), in territorio campano, con risparmi notevoli sul non-trattamento dei rifiuti e con il beneplacito della Camorra che, sentendo profumo di denaro, ne ha approfittato per imporre il pizzo alle società coinvolte.
A queste dichiarazioni hanno immediatamente fatto seguito le proteste della Lega, convinta di aver subito un’offesa all’onore e che si voglia far passare per “cattivoni” i settentrionali.
Ma ecco che arriva la pronta risposta di Napolitano con la quale tiene a precisare che le parole del giorno prima intendevano sollecitare soluzioni del problema a Napoli, non al Nord, mettendo a tacere di fatto i verdi padani e inoltre ha chiesto che il governo riferisca in aula sui fatti in questione.
La seconda presa di posizione del Presidente in due giorni fa ben sperare per il futuro visto che i provvedimenti che il governo si appresta a varare su vari fronti, non solo su quello dei rifiuti, calpestano la Costituzione e quindi se i suoi interventi saranno sempre così opportuni ben vengano.

Manthix

L'articolo: Lorenzo CREMONESI

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. napolitano lega napoli rifiuti camorra morfeo

permalink | inviato da Manthix il 6/6/2008 alle 14:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Autori

Manthix
Melgigi


Link consigliati

 




Iniziative

ombre extra parlamentari

Diffondi il progetto Ombre Extraparlamentari, copia il codice:

 







Basta!



passaparola

STOP ALL'USO DEI BAMBINI SOLDATO!





Supporta Ecoogler.com, Il motore di ricerca ecologico



Sostieni Contracorriente

contracorriente


 

 

contracorriente

 

contracorriente

 


directory blog Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog